<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=199839833918882&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">

Non perderti gli ultimi articoli del blog

Unisciti a noi!
1-mar-2021 13.52.00 - by Adama Italia
1 min

Come contenere le malerbe nella soia: Interventi di pre-emergenza

Come contenere le malerbe nella soia: Interventi pre-emergenza

Negli ultimi anni la lotta alle infestanti della soia ha subito un incremento considerevole in quanto ci si è trovati dinanzi alla proliferazione di malerbe resistenti alle tecniche di diserbo. 

Le malerbe che principalmente vanno a insediarsi nelle coltivazioni di soia sono:

  • Dicotiledoni, tra cui prevalgono Amarantus spp., Chenopodium Album, Abutilon Theophrasti (cencio molle), Solanum Nigrum (erba morella), Poligonacee, Xanthium, Bidens, Ammi Majus
  • Erbe ruderali, quali Acalipha, Galinsoga, Erigeron e Ambrosia, quest’ultima causa di gravi conseguenze anche dal punto di vista sanitario essendo fortemente allergenica ed oggetto di lotta obbligatoria
  • Perennanti, tra cui Convolvolus, Calistegia e Centaurea jacea (stoppione)
  • Graminacee, come Sorghum Halepense (sorghetta) ed Echinochloa crus-galli (giavone) per le quali sono state segnalate resistenze, ma anche Setaria , Digitaria spp. e Setaria Italica (panico) di non semplice controllo
  • Ciperacee in netta espansione e di dificile controllo.

In quest’ottica è quindi facile comprendere che attuare strategie di pre-emergenza risulti un fattore di grandissima importanza.

Le più importanti strategie pre-emergenza  per il contenimento delle malerbe nella soia:

Come primo passo sono  fondamentali la rotazione delle colture e la preparazione anticipata dei terreni di semina, anche vedendo l’impiego di glifosate, eliminando residui di vecchie colture e infestanti, al fine di mantenerlo privo di malerbe nelle primissime fasi di sviluppo della soia.

Inoltre, il diserbo di pre-emergenza acquisisce un’importanza crescente per il contenimento delle resistenze come ad esempio l’Amarantus spp, ma anche per il controllo di infestanti difficili e per rendere più flessibili e meno invasive le successive applicazioni di post-emergenza.

Questa tipologia di trattamento molto impiegata in passato per la sua economicità, nonostante non siano molti i principi attivi a disposizione delle aziende agricole per il diserbo, sta tornando a essere una strategia importante per ridurre lo sviluppo di di malerbe resistenti a foglia stretta e larga.

In particolare, per quanto concerne l’amaranto, specialmente diffuso nel nord Italia, che è riuscito a ibridarsi con altri ecotipi assumendo morfologie di difficile identificazione e conseguentemente difficoltose da contrastare.

Per conoscere gli interventi di post-emergenza della soia leggi l'articolo "Diserbo di post-emergenza serve una nuova strategia"

Queste strategie risultano pertanto fondamentali, rappresentando il primo fronte attivo di combattimento per il diserbo della soia.

Scarica gratuitamente l'approfondimento sulle diverse operazioni del diserbo: pre-semina, pre-emergenza e post-emergenza 

SCARICA L'INFOGRAFICA

Adama Italia
Adama Italia
Adama è da oltre 20 anni al fianco degli agricoltori per fornire soluzioni semplici ed efficaci nel massimo rispetto della natura. Il prodotto viene realizzato partendo dal campo, ascoltando gli agricoltori e i bisogni del territorio. Oggi Adama è l'azienda leader nella produzione di agrofarmaci seguendo principi di sostenibilità ambientale.

Potrebbe interessarti anche